martedì 3 giugno 2014

Premio Nuvolette: I Candidati

Premio ALLA CARRIERA


Ivo Pavone
può considerarsi il capostipite dei fumettisti tarantini, nato a Taranto nel 1929, nel 1938 la sua famiglia si trasferisce a Venezia. La sua vita cambia quando incontra, ancora ragazzo, Hugo Pratt che lo convince, nel 1942, a disegnare fumetti (Asso di Picche) e, nel 1951, a trasferirsi in Argentina, dove lavora soprattutto per l’editore Cesare Civita (Hueso Clavado e Verdugo Ranch, su testi H.G. Oesterheld). Rientra in Italia nel 1962 disegnando per numerosi editori: Sepim, RG (Terror), Edifumetto, Geis (Lupo Bianco), Bonelli (Judas, Gil e Zona X). Lavora anche per l’editore francese Lug (Rakar e Dick Demon) e, dal 1975, inizia una lunga collaborazione con le riviste Lanciostory e Skorpio. Oggi si gode la pensione al Lido di Venezia, concedendosi ancora solo qualche partita a tennis, una sua passione.



Angelo Todaro
classe1945, all’inizio degli anni Sessanta da Taranto si trasferisce a Roma per frequentare il liceo artistico. Nel 1964 esordisce con Gordon Schott della Cofedit. Disegna le storie “italiane” di Mandrake e dell’Uomo Mascherato (The Phantom) e alcuni episodi di Rip Kirby. Con lo Studio Giolitti realizza fumetti destinati ai mercati esteri: Inghilterra, Germania e Stati Uniti (Turok e Star Trek). Attualmente, con il suo studio grafico Puntolinea, realizza riviste e illustra storie di ambientazione storica e fantasy.



Sal Velluto
nato a Taranto, si trasferì a Stati Uniti negli anni ‘80 per perseguire una carriera nei fumetti, esordendo però con la realizzazione di cartoni animati per uno studio di produzione di Salt Lake City (nello Utah). Ha lavorato per DC, Marvel, Acclaim, CrossGen e molti altri editori statunitensi. Dal 2007 è uno degli artisti principali sulle storie di The Phantom, realizzate per la scandinava Egmont.



Premio ARTISTA DELL'ANNO


Dante Spada 
nato a Castellaneta nel 1960, da sempre manifesta una spiccata propensione per il disegno, dopo il Liceo Artistico e l'Accademia di Belle Arti, nel 1993 incontra Alfredo Castelli che gli affida il primo numero della serie Storie da Altrove per Sergio Bonelli. È l’inizio di una lunga collaborazione con l’editore milanese, che continua ancora oggi, che lo porterà a disegnare storie per Zona X, Tex e Martin Mystère.



Walter Trono
classe 1987, martinese; dal 2009 collabora con diverse case editrici italiane ed estere in qualità di autore completo, illustratore e inchiostratore. Ha collaborato ad alcune miniserie realizzate per la Star Comics: The Secret, Legion 75 e Davvero (testi di Paola Barbato). Attualmente è nello staff di disegnatori di Dragonero, la serie fantasy edita dalla Bonelli Editore.



Alessandro Vitti
nato a Taranto nel 1978, esordisce nel 2002 con una storia breve sulle pagine della rinata rivista Frigidaire. Nel 2006 disegna alcune storie per la Francia, pubblicando con Soleil e Delcourt. Nel 2007 approda alla Bonelli, per Brendon e recentemente per la nuova serie Saguaro.
Sempre nel 2007 debutta in America sulle pagine di Secret Warriors (Marvel). Recentemente è approdato alla Dc, altro colosso statunitense del fumetto.


Premio L’ESORDIO


Gabriele Benefico
illustratore, fumettista, colorista, tutor del Labo Fumetto, ha esordito con “Delitto d’autunno” fumetto ambientato nella Taranto anni ‘50.



Fabrizio Liuzzi
appassionato di fumetti, sceneggiatore, tra gli artefici dell’iniziativa Labo Fumetto, ha esordito con “Delitto d’autunno” fumetto noir ispirato alle bande dessinée.



Gianfranco Vitti
classe 1975, dopo il diploma di Grafico pubblicitario si laurea in pittura all’Accademia di Belle Arti di Lecce. Ideatore di Andrè Dupin, il detective francese protagonista di “Delitto d’autunno”, il suo esordio nel mondo delle nuvole parlanti.

Nessun commento:

Posta un commento