venerdì 23 marzo 2018

I 70 di Tex Willer



DANTE SPADA (foto Ludovica Rota)


Creato nel 1948 da Gianluigi Bonelli e Aurelio Galleppini, è il più longevo personaggio del fumetto italiano. Tra gli autori che hanno avuto l’onore (e l’onere) di incrociare la sua strada c’è anche il castellanetano Dante Spada. Esce proprio in questi giorni la ristampa dell’unica storia da lui realizzata


Si legge sul sito dell’editore Bonelli: «Creato nel 1948 dallo sceneggiatore Gianluigi Bonelli e dal disegnatore Aurelio Galleppini (Galep), Tex Willer, pubblicato ininterrottamente da settant’anni, è il più longevo personaggio del fumetto italiano e uno dei più duraturi del fumetto mondiale. Grintoso, ironico, antirazzista e nemico di ogni ingiustizia, per gli indiani Navajo è Aquila della Notte, saggio capo bianco e fratello di ogni uomo rosso. Per i bianchi è l’agente indiano della riserva Navajo e un ranger dalla mira infallibile. Per i fuorilegge che hanno la sventura di incrociare la sua pista è l’incubo peggiore. Raddrizzatore di torti e dispensatore di giustizia, Tex può contare sull’aiuto dei suoi pards: l’anziano e burbero Kit Carson, il fiero Navajo Tiger Jack e il figlio Kit. Con il tempo sulle pagine di Tex si alternano le migliori firme del fumetto italiano, mentre si moltiplicano le iniziative volte a celebrare il personaggio, oggetto di licensing, mostre, incontri, volumi di critica e fumettografie, testi di saggistica. Nel 1985 è la volta della versione cinematografica: Rai Tre produce “Tex e il signore degli abissi”, diretto da Duccio Tessari e interpretato da Giuliano Gemma. La serie è tradotta in tutta Europa e in numerosi altri Paesi, ne esistono versioni anche in lingua ebraica e tamil».
Tra i disegnatori di Tex c’è anche il castellanetano Dante Spada. Nato nel 1960, sin da bambino coltiva la sua passione per il disegno ed è affascinato soprattutto dai supereroi Marvel, pubblicati in Italia, a partire dal 1970, dall’editore Andrea Corno. Nel 1993 espone alla rassegna Expo Comics di Bari. Alfredo Castelli gli propone di realizzare il primo numero della serie Storie da Altrove per la Bonelli. È l’inizio di una lunga collaborazione. Agli esordi si firma con il suo nome completo, Dante Erasmo Spada. Disegna per Zona X, Storie da Altrove, Martin Mystère Gigante, Tex, L’Almanacco del Mistero 2012 e Le Storie. Nel 2002 riceve dall’Anafi di Reggio Emilia, il Premio “Albertarelli”. Oggi vive e lavora a Gioia del Colle.
Proprio in questi giorni, ristampata sulla collana “Tutto Tex”, potete leggere (o rileggere) l’unica storia di Aquila della Notte da lui disegnata, apparsa sui numeri 563 (“Spedizione in Messico”) e 564 (“Rurales!”, da domani in edicola) .
Noi di “Nuvolette” i 70 anni di Tex li festeggiamo così!

Nessun commento:

Posta un commento